Home PageTailoringLa cravatta sartoriale

“Il superfluo, cosa quanto mai necessaria” Voltaire, Mondain, 1736

Classica, frivola, trendy, le cravatte su misura sono una proposta recente della Sartoria Bocchese: rigorosamente fatte a mano, personalizzate in ogni dettaglio, ognuna è un piccolo personale capolavoro d’artigianato che ben esprime la personalità di ciascun uomo.

La cravatta à porter
Il primo passo è la scelta della fattezza della cravatta. Ogni pezzo infatti si distingue per tre variabili: lunghezza, larghezza e consistenza degli interni che determinano differenti tipologie di cravatta modulabili a seconda della corporatura, del nodo preferito e del tipo di abbigliamento. Una volta definito il taglio, si passa alla scelta del tessuto esterno. Circa 500 varianti di tessuti pregiati in seta e cachemire, dalle infinite combinazioni di colori e fantasie, costituiscono il vastissimo assortimento che solo una sartoria attenta ai gusti più esigenti e alle tendenze contemporanee sa garantire. Circa venti giorni, dal taglio dei materiali alla confezione del capo, e la nostra cravatta è pronta per essere indossata o, perché no, regalata ad una persona speciale.

L’emozione di vestire su misura

Quando parliamo di tailor made intendiamo un mondo disegnato e creato attorno alle esigenze ed alle  aspirazioni di una persona. Uno stile, formale e informale che sia, sa esprimere il meglio solo se ogni dettaglio è armoniosamente adattato sulla personalità e l’aspetto fisico di chi lo veste. Sappiamo bene che non basta fermarsi alla cura dell’abito e della camicia: un piccolo particolare, se valorizzato con attenzione può fare la differenza, determinando la  perfezione di un completo sartoriale.

Tags: